Giro S. Giusta-Bordighera

Questo percorso permette di scoprire il Principato di Seborga, la Vallecrosia, il magnifico paese di Perinaldo e di percorrere lo spartiacque Valle Crosia-Valle Nervia arrivando a Camporosso mare e di qui lungo la passeggiata a mare ritornare a Bordighera, toccando Capo S. Ampelio e di tornare a Sasso Bordighera rimirando i magnifici Ficus simboli di Bordighera. Da effettuare preferibilmente dal tardo autunno alla primavera.

 

Perinaldo

LocalitÓ di partenza: Sasso Bordighera 192m
Quota massima raggiunta: Perinaldo 581m
Distanza: 44km
Dislivello totale: 900m
Difficoltà: MC
Ciclabilità: 100 %
Cartografia:
IGC 1:50.0000 San Remo, Imperia e Monte Carlo n░ 14
Bibliografia:

Tipo percorso:
asfalto 39,0 km (88%) - sterrato 5,0km (12%)
Effettuato il: 17 Dicembre 2012

 

 

 

Accesso stradale

Da Torino raggiungere Cuneo ed il colle di Tenda (eventuale attesa di 10' per il senso alternato del tunnel). Percorrere tutta la val Roya e prima di giungere aVentimiglia prendere l'autostrada dei Fiori in direzione Genova. Uscire a Seborga e raggiungere Sasso di Bordighera.

Descrizione Percorso

Da Sasso di Bordighera seguire la strada che porta prima a Vallebona, poi alla frazione Madonna della neve e quindi a Seborga dove si può fare rifornimento di acqua. Il percorso prosegue all'ombra e conduce alla frazione Negi Fumei di Perinaldo, quindi dopo aver toccato Rubatelle (splendida vista sulla Vallecrosia e su Perinaldo), sale con qualche dura rampa in mezzo agli oliveti, e raggiunge il Santuario di Santa Giusta. Discesa all'ombra e risalita fino a Perinaldo, dove si supera il bivio per Apricale e si imbocca una sterrata che con salitelle e discese sul crinale conduce verso San Biagio della Cima. Di qui con ripide discese si raggiunge Camporosso. Prima del ponte sul Nervia svoltare a sinistra e prendere la pista ciclabile che conduce fino all'Aurelia di Camporosso Mare. Girare a sinistra e dopo 2-300 metri prendere un sottopasso che fa superare la ferrovia e porta al Mare. Tornare indietro qualche metro e circumnavigare il Campeggio e percorrere la strada a mare che un pò ciclabile, un pò pedonale ed un pò a basso traffico conduce a Capo di Santr' Ampelio di Bordighera. Tornare indietro qualche centinaio di metri sull'Aurelia e risalire verso il centro di Bordighera, ammirando i ficus monumentali. Seguendo la via degli inglesi (più a basso traffico) si risale fino a Sasso di Bordighera, passando per la ripida Via delle penne nere.

Bordighera, Capo S.Ampelio

 

Foto 2012
Traccia GPX

 


Back MTB