La Mandria-Lanzo-S.Ignazio

L'itinerario proposto permette di effettuare un bel percorso all'interno della Mandria prima e poi per piste sterrate e poco battute e panoramiche di raggiungere Lanzo. Superato il paese, bella la parte alta, seguendo la proviniciale si giunge quasi a Pessinetto e di qui su strada a più bassa densità di traffico si arriva al Santuario di S. Ignazio, che offre uno stupendo panorama sulle tre valli di Lanzo. Per la discesa si può chiudere l'anello scendendo a Lanzo lungo la strada che poi congiunge Lanzo con Coassolo.

LocalitÓ di partenza: Venaria 260m
Quota massima raggiunta: GPM 931m
Distanza: 71 km
Dislivello totale: 1020m
Difficoltà: MC
Ciclabilità: 100 %
Cartografia: IGC 1:50.0000 Valli di Lanzo e Moncenisio n░ 2; Fraternali editore 1:25.000 Basse valli di Lanzo, Alto Canadese, La Mandria, Val Ceronda e Casternone n░ 9
Bibliografia: Mountain bike Piemonte

Tipo percorso:
asfalto 36 km (51%) sterrato 35km (49%)
Effettuato il: 02 Dicembre 2013

 

Accesso stradale

Da Torino raggiungere Venaria e di qui il parcheggio che adduce al Ponte Verde.

Descrizione Percorso

Entrare nel Parco della Mandria dall'ingresso del Ponte Verde proseguire diritto fino a giungere sotto il Borgo del Castello, girare a sinistra e, tenendo la sinistra toccare prima la cascina Vittoria, la Rubbianetta poi, giungendo infine alla Bizzarria. Uscire dal parco e portarsi sulla provinciale in direzione La Cassa. Girare a destra al bivio per la cascina S.Ida, superarla e seguire la pista che dopo qualche centinaio di metri gira a destra e si avvicina al torrente Ceronda; seguirla, lasciando sulla destra un guado che porta alla pista che corre lungo il muro di cinta dell'ex pista automobilistica della FIAT fino a quando gira a sinistra. Proseguire per 300 ,metri e voltare a destra, dove dopo 3-400 metri si trova una fontana. Proseguire lasciando a sinistra un vecchio mulino e raggiungere la SP 181. Seguirla in direzione Fiano, superando una prima sterrata sulla sinistra; prendere la seconda pista che conduce alla via Baratonia di Fiano, seguirla per 4-500 metri e prendere una sterrata sulla sinistra poco dopo la provinciale per Vallo Torinese. Con una ripida salita che porta alla base di un traliccio dell'alta tensione e con un tratto con dolci saliscendi si giunge sulla SP 182 che porta a Monasterolo. Continuando a destra si attraversa il paese di Monasterolo (Piazza S. Rocco) uscendone in direzione Cafasse (via Garibaldi). Si svolta quindi a sinistra in Via Lanzo. Ignorando le numerose vie laterali si continua su sterrato. Si passa il bivio per Cà Bianca e una piazzola per l'atterraggio degli elicotteri antincendio (ignorare la strada asfaltata di destra). Bello il panorama sulla pianura sottostante mentre, sul lato opposto, è ben visibile il ripetitore situato sul monte Turu. Al termine di una lunga discesa si tiene la sinistra e, dopo una casa, la destra. Su asfalto si scende con pendenza ripida allo stradone nei pressi del ponte sulla Stura. Superare il ponte raggiungendo al semaforo la provinciale per le valli di Lanzo. Girare a sinistra e prima dell'imbocco della galleria girare a destra in direzione Lanzo. Seguire via Frasca, via Cibrario, via Umberto I° fino a raggiungere Piazza Gallenga. Proseguire sotto la Torre del Comune lungo un senso unico contrario fino a Piazza Albert dove c'è la Parrocchia. Prendere sulla destra via Muraglie e poi in discesa via Papa Giovanni XXIII° che porta, subito dopo l'uscita del tunnel sulla strada per Germagnano. Superare Germagnano ed imboccare la strada per Ceres. Superare le frazioni Funghiera, Rozello, Biò, Grangia e Losa fino a giungere all'imbocco di Pessinetto al bivio per S. Ignazio. Con ripida salita raggiungere Pessinetto di Fuori. Proseguire sulla SP 30 con belle viste sulla valle fino a Gisula e poi a S. Ignazio. Girare a destra raggiungendo il parcheggio del Sanuario. Superare il cancello e con un paio di tornanti raggiungere il piazzale del Sanuario, che offre una splendida vista sulle tre valli di lanzo.

Ritorno

Per la via di salita; oppure scendendo su Lanzo lungo la SP 30 che si immette sulla provinciale SP 22 che unisce Lanzo a Coassolo.

La Bizzarria

Foto 2013
Traccia GPX

 


Back MTB