Le Meraviglie di Salsas Blancias

(Demonte-Colle Valcavera-Salsas Blancias, Moriglione-Pietraporzio-Vinadio)

Questo anello, nonostante sia asfaltato fino al Colle di Valcavera è un meraviglioso percorso che permette di conoscere il vallone dell'Arma fino al Colle di Valcavera, dove si dirama verso nord la strada asfaltata che, attraverso il Vallone dei Morti, raggiunge il Colle della Fauniera (2511m) e mette in comunicazione con la Valgrana. Percorre un pezzo dell'altopiano della Gardetta di fronte alla Rocca della Meia e scende in valle Stura nello stupendo e poco conosciuto vallone che porta a Moriglione e di qui a Pietraporzio.

LocalitÓ di partenza: Demonte 780m
Quota massima raggiunta: Colle Salsas Blancias 2457m
Distanza: 67km
Dislivello totale: 1815m
Difficoltà fisica: 4/5; Difficoltà tecnica: 1/5

Ciclabilità: 100 %
Cartografia: IGC 1:50.0000 Valli Maira Grana Sturai n░ 7;
Bibliografia: D. Drago, ITINERARI IMPERDIBILI IN MOUNTAIN BIKE (Dalla Val Susa alle Alpi del Mare), Ed. Capricorno, Torino 2012, Itinerario n° 22
Tipo percorso:
asfalto (48 km - 76%) sterrato (16km - 24%)
Effettuato il: 31 Ottobre 2014

 

Accesso stradale

Da Cuneo si raggiunge Demonte 780m, il pi¨ importante centro della Valle Stura, mediante la strada del Colle della Maddalena; ad ovest del centro storico, attraversato con fondo in pavŔ, si trova una piazza con una fontana; da questa piazza si imbocca una strada asfaltata seguendo i segnali per il Vallone dell'Arma.

Descrizione Percorso

Si esce dall'abitato in ripida salita tra i prati; con due tornanti si supera un dosso erboso; dopo un tratto di leggera salita una ripida rampa conduce alla frazione Barcia 876m; in leggera ascesa si raggiunge Genet 891m ed in dura salita Fedio, quindi S.Maurizio 1038m, la strada diventa quasi piana attraversando Porracchia 1160m e sale con una ripida rampa a TrinitÓ 1187m. Si continua in salita fino a Morier 1267m, poi alle case di Tumengh 1270m; si continua fino a S.Giacomo 1312m, dove si trova una fontana. Dopo aver costeggiato in falsopiano un piccolo bacino di accumulazione si affrontano due impegnativi tornanti e si supera una casa nell'isolata localitÓ Biancot 1393m; la strada prosegue asfaltata lungo il torrente Cant con pendenza irregolare, in certi momenti ripida; il tracciato si snoda nel bosco. In corrispondenza di alcune opere idrauliche sul torrente si incontra un breve tratto di leggera discesa al cui termine hanno inizio gli ultimi duri 10 Km di continua salita. Si affrontano due duri tornanti, seguiti da un lungo e ripido tratto in costa; dopo altri due tornanti la strada si snoda in costa molto alta sul torrente attraverso un ripido pendio prativo; dopo un tornante si lascia a sinistra il tracciato della vecchia strada militare che sale con numerosi stretti tornanti ravvicinati a fondo naturale, e si percorre un ripido tratto in costa. Poco dopo si raggiunge il rifugio Carbonetto, quasi di fronte al Gias Cavera 1894m; la salita continua ripida e tortuosa in mezzo ad una valle di rocce e pascoli con aspetto ormai di alta montagna. Dopo un tratto rettilineo si affronta un tornante e si aggira un dosso che si erge in mezzo alla valle. Passando tra due dossi erbosi appaiono il passo e la strada del Colle della Fauniera che si snoda in costa lungo il versante settentrionale della valle; si passa sotto una grossa caserma in rovina e si raggiunge una casa isolata dopo un tornante. Si procede in moderata ascesa fino ad un altro tornante, poi in ripida salita si affronta il tratto conclusivo aggirando un dosso erboso; dopo l'ultimo tornante si percorre in costa la ripida salita fino al Colle Valcavera 2426m.

Dal colle si apre alla vista lo splendido altopiano della Gardetta. Una lingua asfaltata prosegue per un breve tratto, ma la sterrata bianca è ben visibile, lungo un falsopiano che passa attraverso i colli della Bandia, Margherina, Cologna e Salsas Blancias. Si procede fino al colle della Bandia 2420m dove sorgono numerose opere militari. Si lascia a sinistra la deviazione che scende a Sambuco passando per il Gias Murè. In questo tratto lo sterrato è uno spettacolo bianco e scorrevole. I colli Margherina 2422m e Cologna 2407m sono tra loro molto vicini; li si oltrepassa e in leggera salita si arriva all'incrocio per il colle di Salsas Blancias 2457m che si raggiunge superando una ripida rampa. Lo spettacolo che si apre davanti è mozzafiato sulla valle Stura. La sterrata, risistemata nel 2012 scorre verso Moriglione liscia e veloce, supera il bivio a destra per il Monte Bodoira ed il colle del Vallonetto, tocca il Gias del Vallonetto, fa ammirare i dirupi che scendono dal Bersaio, raggiunge il Pilone e poi in mezzo a pinete arriva a Moriglione S. Lorenzo 1435m dove si ritrova l'asfalto. Si arriva a Pietraporzio dove si incrocia la SS21 che riporta a Demonte superando Sambuco e Vinadio.

 

Foto 2014
Traccia GPX

 


Back MTB