Cima Ferlette 2394m

Questa cima poco visitata, sorge sullo spartiacque Corsaglia-Tanaro, a Nord-Est del Pizzo d'Ormea. L'itinerario percorre dapprima l'incassato fondo della val Corsaglia, poi il magnifico e panoramico costone settentrionale della montagna. L'ambiente è uno dei più appartati e affascinanti delle Alpi Liguri.

  • Accesso: Casello Mondový sulla Torino-Savona (A6), SS28 per Ceva, 4km dopo Mondovì SP a destra per Vasco, Corsaglia, Bossea, Fontane
  • Partenza: Fontane 885m
  • Dislivello: 1360m
  • DifficoltÓ: BS
  • Tempo di salita: h.4,30
  • Periodo consigliato: Febbraio-Aprile
  • Esposizione: Nord
  • Cartografia: Fraternali editore 1:25.000 Valle Ellero, Maudagna, Corsaglia, Casotto n░ 22; IGC 1:50.000 Albenga-Alassio-Savona n. 15; IGN editore 1:25.000 Marguareis, Mongioie, Alpi senza Frontiere, n░ 3
  • Bibliografia
  • Punti di appoggio:
    • Albergo BAITA DELLE STELLE - M.TE MORO - 12082 Frabosa Soprana (CN) - Tel 0174.334.136
    • Albergo BOSSEA - P. UMBERTO I 5 - 12082 Frabosa Soprana (CN) - Tel 0174.244.012
    • Albergo EDELWEISS - V. VITTORIO EMANUELE 35 - 12082 Frabosa Soprana (CN) Tel 0174.244.008
  • Note: Ramponi utili con neve dura

Itinerario

Dal tornante presso alcuni casolari (località Scarrone) che precedono l'abitato di Fontane 885m, si segue il tracciato della stradina che fiancheggia la sinuosa sponda destra (sinistra orografica) del torrente Corsaglia, dominato da pareti rocciose; lasciato sulla sinistra il ponte per la vicina frazione Borello, si raggiunge il Ponte Murao 977m, alla confluenza con il rio Sbornina proveniente da destra.

Seguire la stradina di questa valletta fino alla stalla Buorch 1056m. Tagliare il torrente e infilarsi nel vallone del Rio sotto Crosa, risalendo il sentiero estivo, ben evidente anche con neve abbondante. Il percorso si snoda sulla sinistra circa 100 metri sopra il rio, sino ad uno stretto ponte 1390m. Abbandonare il rio, ora denominato della Raschera e, lasciata la pineta della Tanassa, prendere quota in direzione Ovest, sull'erto pendio ricoperto da macchie di faggi avendo cura di essere a monte del rio della Spa.

In vista della sella omonima 1701m deviare a Sud verso il fitto bosco di abeti che si alza decisamente sino alla quota 2000m, dove la vegetazione Ŕ pi¨ rada.

Deviare leggermente a sinistra entrando con un diagonale in salita nel grande bacino; attraversarlo e per amplissimi pendii guadagnare la larga dorsale sulla sinistra della Vetta.

Percorrere senza alcuna difficoltÓ il comodo crinale molto spazioso e panoramico.

Discesa

Lungo l'itinerario di salita.

Foto 2019

Traccia GPX

 


 Back valle Corsaglia

 Back Scialpinismo