Cima Ferrarine 2241m

Questa cima poco visitata, sorge sullo spartiacque Corsaglia-Tanaro, a Nord-Est del Pizzo d'Ormea. L'itinerario percorre dapprima l'incassato fondo della val Corsaglia, poi il magnifico e panoramico costone settentrionale della montagna. L'ambiente è uno dei più appartati e affascinanti delle Alpi Liguri.

Cima Ferrarine vista da Cima Robert

  • Accesso: Casello Mondový sulla Torino-Savona (A6), SS28 per Ceva, 4km dopo Mondovì SP a destra per Vasco, Corsaglia, Bossea, Fontane
  • Partenza: Fontane 885m
  • Dislivello: 1360m
  • DifficoltÓ: BS
  • Tempo di salita: h.4,30
  • Periodo consigliato: Febbraio-Aprile
  • Esposizione: Nord
  • Cartografia: IGC 1:50.000 Albenga-Alassio-Savona n. 15; IGN editore 1:25.000 Marguareis, Mongioie, Alpi senza Frontiere, n░ 3
  • Bibliografia
  • Punti di appoggio:
    • Albergo BAITA DELLE STELLE - M.TE MORO - 12082 Frabosa Soprana (CN) - Tel 0174.334.136
    • Albergo BOSSEA - P. UMBERTO I 5 - 12082 Frabosa Soprana (CN) - Tel 0174.244.012
    • Albergo EDELWEISS - V. VITTORIO EMANUELE 35 - 12082 Frabosa Soprana (CN) Tel 0174.244.008
  • Note: Ramponi utili con neve dura

Map Cima Ferrarine

Itinerario

Dal tornante presso alcuni casolari (località Scarrone) che precedono l'abitato di Fontane 885m, si segue il tracciato della stradina che fiancheggia la sinuosa sponda destra (sinistra orografica) del torrente Corsaglia, dominato da pareti rocciose; lasciato sulla sinistra il ponte per la vicina frazione Borello, si raggiunge il Ponte Murao 977m, alla confluenza con il rio Sbornina proveniente da destra. Si segue la diramazione principale che, oltre lo sbocco del rio dello Zucco, costeggia la Stalla Rossa 1059m e giunge al ponticello di quota 1079m (1h). Oltrepassato il ponte, si passa accanto al casotto dei guardiapesca e si costeggia per breve tratto la sponda sinistra (destra orografica) del torrente Corsaglia, presso la confluenza con il rio della Colletta, poi si piega a sinistra e si lascia il fondovalle salendo al meglio lungo il tracciato della mulattiera per inoltrarsi nella faggeta che ricopre il ripido costone alla destra del rio. Presso la quota 1338m si piega a sinistra in moderata salita, si esce dal bosco e si raggiunge il fondo del rio della Colletta. Si risale facilmente questo bellissimo vallone rettilineo che porta in direzione Sud-Est sull'ampia insellatura della Colletta 1702m (2h), sulla destra degli spuntoni di Rocca Becco Rosso. Si gira a destra (Sud-Ovest) sul ripido dosso e si sale tra gli ontani fino alla quota 1917m (ripiano con alcuni pozzi e grotte), si evita sulla sinistra l'arrotondata Cima della Verrera 1990m e si raggiunge la selletta 1966m. Di qui si percorre verso Sud, Sud-Ovest l'ondulato e panoramico costone che sovrasta la conca dell'Alpe degli Stanti. Dapprima ampio, il costone si restringe alquanto (tratti con cornici e brevi discese) tra le quote 2023m 2104m, poi si allarga nuovamente e conduce senza difficolta sulla Cima.


Discesa

Lungo l'itinerario di salita.

 

Cresta finale

Foto 2010

Traccia GPX

 


 Back valle Corsaglia

 Back Scialpinismo