Valle Germanasca

La valle Germanasca, nascosta nel suo andamento tortuoso, mostra i suoi itinerari solo dopo le miniere, ma come cita il "Grilli", nei dieci chilometri in linea d'aria da Rodoretto alla cresta di confine esibisce ben ventisei percorsi.
Inoltre, prima di addentrarci nella valle, vi è il selvaggio vallone della Cialancia con un difficile e lungo accesso da una stradina incassata fra la fitta boscaglia ed esposto a Nord; solo in primavera ci si può spingere un pò più in alto, permettendo così gite quasi di scoperta, quali: il colle di Cialancia, la Punta Lauserot ed altre.

  • Nella zona di Prali iniziano i percorsi classici che hanno reso famosa la valle: la conosciutissima Cima delle Liste, la zona dei Tredici Laghi con la Punta Founset, il colle del Rous e la Punta Cournour, con finale alpinistico, il tranquillo Col Rousset, la spettacolare Gran Guglia con i suoi due ripidi canaloni, e, sull'altro lato della valle la cima Frappier ed il Gran Queyron.
  • Nella zona di Rodoretto si trovano, oltre al bel Monte Selletta, gli impegnativi tracciati per il Colle di Rodoretto, il Barifreddo ed Monte Lungin, tutti per impegnativi canali.

Monte Selletta



Map val germanasca

Val Germanasca

Monte Giulian
Gran Truc
Bric Gavalupo Punta Chiarlea
Punta Founset
Baraccone San Giacomo
Clot di Mouton


 Back Scialpinismo